NOUS OPÉRONS ÉGALEMENT DANS LA ZONE ROUGE

Il CBD fa bene al cervello.

Perché il CBD fa bene al Cervello

 

Cos’è il cervello?

Fra tutti gli organi vitali del nostro corpo, il cervello è quello che interagisce maggiormente con la cannabis perché  una volta che un cannabinoide come il CBD viene introdotto nell'organismo, le funzioni cerebrali sono fra i primi processi ad esserne interessati, diversi studi hanno esplorato il modo in cui il cannabidiolo influisce sulle funzioni cerebrali, e molti di questi hanno mostrato risultati decisamente promettenti.

Il cervello è di per sé un organo intricato, che svolge molteplici funzioni all'interno dell'organismo. Ciascuna delle sue aree è connessa con funzioni fisiche, mentali ed emotive, che ci danno la capacità di muoverci e agire correttamente.

Il ruolo principale del cervello è quello di elaborare tutte le informazioni inviategli attraverso il corpo e poi di rimandarle indietro, è come un computer che controlla memoria, cognizione ed esperienze.

Vediamo ora come la cannabis ed il CBD influisce sul cervello e sullo stato generale della sua salute.

Come il CBD agisce sul cervello?

Iniziamo dicendo che dagli studi condotti da esperti  il CBD non sembra provocare alcun danno alla salute o alle funzioni del cervello, ed è ben tollerato dall’essere umano.

Tra le funzioni più importanti stimolate dal CBD c’è la neurogenesi cioè la riproduzione e la creazione di nuove connessioni cerebrali nell’ippocampo andando a migliorare il flusso del sangue in quest’area del cervello.

La neurogenesi è il processo che partendo da una cellula staminale neurale si arriva alla creazione di un neurone funzionale del sistema nervoso, raggiunta l'età adulta, l'unica area in cui si riescono a formare nuovi neuroni è l'ippocampo.

Da queste ricerche nascono diverse teorie le quali dimostrano che la cannabis ed in particolare il CBD aiuta a contrastare diversi disturbi come stress, depressione e ansia, vista l’azione sulla regolazione di dopamina e serotonina di questa sostanza.

Questo studio vuole dimostrare che la cannabis non è degenerativa per il cervello ma proprio l’opposto, ne stimola la formazione oltre che fare da neuro-protettore delle cellule neurali.

laissez un commentaire

Veuillez noter que les commentaires sont sujets à approbation avant d'être publiés

×
Bienvenue nouveau venu

x