WE ARE ALSO OPERATING IN THE RED AREA

Legge Cannabis nel Mondo

Legislazione Cannabis

Ormai siamo nel 2021 ed è passato quasi un secolo dal 1937 quando gli USA e il Presidente Roosvelt emessero la Marijuana TAX Act in cui si rese illegale la Cannabis in tutti gli Stati Uniti d'America e successivamente il resto del mondo segui la sua idea.

Per fortuna siamo nel 2021 e molti governi si stanno accorgendo dell'utilità della canapa a livello industriale, medico e ludico.

Grazie alle sue innumerevoli proprietà il proibizionismo sta lentamente cadendo, non si può chiudere in cella la natura.

Ora potremmo dividere i stati del mondo in 5 grandi macro aree;

  • Stati in cui è legale o sostanzialmente legale

  • Stati in cui è illegale ma depenalizzata

  • Stati in cui è illegale ma spesso non perseguita

  • Stati in cui è del tutto illegale

  • Altri stati di cui non si hanno informazioni

Prima di scoprire i paesi in cui è legale fumare Cannabis dobbiamo soffermarci su una classificazione fondamentale. Principalmente la Marijuana si divide in tre grandi macro aree in base all'utilizzo;

  • Uso Ricreativo

  • Uso Medico

  • Uso Industriale

Ora che abbiamo le bassi possiamo iniziare a scoprire quali governi al mondo danno la possibilità di consumare Marijuana liberamente.

 

Stati in cui è legale o sostanzialmente legale

Esistono alcuni Stati, nel mondo, in cui utilizzare la cannabis è legale, tollerato oppure è permesso ma con alcune restrizioni.

Ecco la lista dei paesi in cui è legale il consumo di Marijuana:

Canada ne ha reso legale la vendita e il consumo a scopo ricreativo il 17 ottobre 2018;

Uruguay la marijuana è diventata legale a partire dal 2013: qualsiasi maggiorenne, previa iscrizione ad un apposito albo consumatori, può farne liberamente uso;

Stati Uniti, nonostante sia illegale a livello federale, il consumo e la vendita di cannabis a scopo ricreativo è legale in alcuni stati quali Oregon, Nevada, California, Alaska, Washington, Colorado e Columbia;

Bangladesh è sprovvisto di una apposita legge, per cui il consumo, la produzione e la vendita di marijuana risulta essere completamente legale.

L’Olanda, famosa in tutto il mondo come il paese dei coffee shop, è stata la prima a introdurre una politica tollerante verso i consumatori di cannabis (1° gennaio 2001). Tuttavia la tolleranza si limita ai coffee shop, al di fuori dei quali la marijuana continua ad essere considerata illegale e la detenzione di una quantità superiore ai 5 grammi è considerata reato.

La Spagna adotta misure non dissimili da quelle olandesi, legalizzando l’uso e la vendita di cannabis unicamente in alcuni locali appositi.

Stati in cui è illegale ma depenalizzata

In questi stati la Cannabis è considerata illegale ma depenalizzata, cioè ci sono leggi contrarie al suo consumo Ricreativo ma lentamente sta venendo sbloccata per usi Industriali e Medici, oppure paesi in cui è legale la Cannabis Light.

Portogallo, la compravendita è proibita ma, dal 2001, è legale il possesso.

Italia, depenalizzato il consumo personale e consentito l'uso medico ed industriale, ma rimane illegale.

Svizzera, Il consumo di canapa da parte di maggiorenni è punito con una multa di 100 franchi. Il possesso di una quantità inferiore ai 10 grammi non è perseguibile.

Austria, depenalizzato l'uso personale di una modica quantità, permessa la coltivazione per uso terapeutico.

Repubblica Ceca, vietata la vendita, permesso il possesso fino a 15 grammi di marijuana e la coltivazione per uso personale.

Germania, non è proibito il possesso entro i 10 grammi, l'uso è legale.

Australia, rimane illegale in alcuni Stati ma depenalizzata negli altri, legale per uso terapeutico.

Argentina, legale solo il possesso fino a 5 grammi per uso privato.

Cile, le leggi in vigore non puniscono il consumo personale e privato ma ne sanzionano quello di gruppo.

Paraguay, depenalizzato il possesso dal 1988 fino a 10 grammi.

Perù, il possesso per uso personale fino ad 8 grammi non è illegale, ma circa il 60% dei detenuti si trova in carcere per reati inerenti alla semplice detenzione.

Colombia, consentito il possesso fino a 20 grammi, legale il consumo medico.

Ecuador, depenalizzato l'uso personale.

Costa Rica, il consumo e possesso personale non rappresentano un reato penale.

Giamaica, possesso (fino a 56,70 grammi) ed uso depenalizzato dal 2015, permessa la coltivazione fino a 5 piante. I rastafariani la possono consumare nei luoghi di culto.

Stati in cui è illegale ma spesso non perseguita

In questi paesi l'uso della Cannabis è illegale per qualsiasi tipo di uso, sia Medico, sia Industriale o Ricreativo. Ma chi viene colto in possesso di Marijuana non viene perseguito, come si dice all'Italiana; “Chiudiamo gli occhi”.

Messico, è illegale ma alcune persone hanno ottenuto una speciale autorizzazione governativa per la coltivazione ed il consumo lecito a scopo ricreativo.

Brasile, netta distinzione tra trafficanti e consumatori, il reato è depenalizzato.

India, l'utilizzo è permesso per scopi religiosi.

Cambogia, la polizia non ferma i consumatori.

Stati in cui è del tutto illegale

In questi paesi il consumo o la detenzione di Marijuana è totalmente illegale e punita severamente dalla legge.

Croazia, punito severamente il possesso anche solo di un grammo con una multa, per la coltivazione e la vendita si rischiano dai 3 ai 15 anni di carcere

Romania, multe per il possesso di modiche quantità, lo spaccio ed il possesso di grandi quantità prevedono il carcere

Belgio, del tutto illegale in qualsiasi forma

Francia, illegale, previsto fino ad un anno di carcere

Giappone, dal 1948 sono illegali tutti i preparati contenenti THC

Israele, illegale, permesso l'uso medico solo se autorizzato dal ministero della sanità che valuta caso per caso

Nuova Zelanda, illegale

Polonia, illegale in qualsiasi forma, con pene dai 3 ai 10 anni di carcere

Regno Unito, illegale

Altri stati di cui non si hanno informazioni

Dopo svariate ricerche non siamo riusciti a trovare informazioni su tutti i Paesi del Mondo per via dei segreti di stato o della limitata libertà di stampa.

Possiamo dedurre che nei paesi in cui non abbiamo trovato informazioni certe, per via di regimi dittatoriali, il consumo di Cannabis è illegale.

Leave a comment

Please note that comments are subject to approval before being posted

×
Welcome Newcomer

x