Delivery ATTIVO! Novara e Dintorni :) Chiama e Ordina ora la tua Cannabis Light!

La Storia della Canapa in Italia

Passato

Per l’Italia in passato la Canapa fu un vero pilastro a livello economico e di crescita industriale nonché di una vera rivoluzione per l’umanità.

Nel periodo di coltivazione e lavorazione intensiva della Canapa di quei tempi in Italia, fu data la possibilità di lavorare anche alle donne, per via della necessità che occorreva in questo settore, cosa che prima non era concessa,  un passo avanti per la democratizzazione dei Diritti umani.

Non un lavoro facile poiché la produzione avveniva 24 ore su 24 principalmente manuale e necessitava di pazienza, agilità delle mani, delle dita e sopportazione ai lungi turni di lavoro che si potevano prolungare persino alle 16 ore giornaliere, doti prevalentemente femminili.

Rendeva la produzione meno costosa visto che lo stipendio delle donne era inferiore a quello degli uomini.

Tutto questo ha contribuito a rendere l’Italia una dei più grandi produttori di Canapa al Mondo, le produzioni erano varie e molto richieste nel mercato Mondiale nel quale l’Italia era leader per quantità e qualità, poiché i filati di Canapa sono sempre stati perfetti per la creazione di articoli resistenti e longevi.

Si usavano per lo sviluppo di: Tappeti, Spaghi, Corde, Vele, Sacchi, Filati per cucire suola di scarpe e per la pesca, cordame per marina e per ponteggi, gru, montacarichi, trasmissioni, cordicelle per tende, tende, forniture per marina, esercito, ferrovie, poste, tabacchi, ospedali. 

A mio parere tutte queste produzioni hanno aiutato in ogni prodotto in cui venivano impiegate aiutando la crescita e la progressione di tutte queste attività, che se non avessero avuto a disposizione la Canapa sicuramente avrebbero avuto un futuro diverso, nonché per l’economia derivata dal commercio all’estero di questi prodotti.

La Canapa, presente anche durante “la seconda guerra mondiale” e stata di fondamentale aiuto, fu però soggetto d’attacco da chi la vedeva solo come “una droga”, questione che generò una gran confusione e possibile motivo della mancanza di volontà dello stato nel dopoguerra di perseverare nell’utilizzo di essa sviluppando una produzione meccanizzata che avrebbe ridotto la fatica dei contadini i quali non erano più in grado di sopportare tali sforzi, portò alla fine la produzione derivata dalla Canapa, spostatasi invece sull’utilizzo di rayon, nylon e cotone, che erano fibre molto più economiche e facili da lavorare anche se meno resistenti e longevi.

Presente

Al giorno d’oggi la Canapa sta tornando sotto agli occhi degli interessati poiché è un ottima risorsa per la questione “Ambiente Ecosostenibile”  essendo una fonte rinnovabile e biodegradabile molto versatile.

Potrebbe rivelarsi fondamentale, inoltre è fonte di lavoro per diverse migliaia di persone e questi numeri sono in forte crescita come il settore stesso, anche l’economia che ci gira attorno non è da dare per scontato poiché ha raggiunto cifre importanti in pochissimo tempo.

Ma attenzione non stiamo parlando della pianta di Canapa che tutti conoscono come stupefacente ma ben si di ceppi a basso contenuto di THC (principio attivo che rende le Infiorescenze di Cannabis psicoattive o in parole più semplici “che sballano”) con un contenuto di tale sostanza sotto lo 0,5 % (parametro che rientra nelle leggi dettate dallo Stato Italiano) poiché tale quantitativo aiuta la pianta a tenere alla larga i parassiti che potrebbero distruggerla o renderla inutilizzabile, l’assenza di parassiti è fondamentale per avere una pianta che fornisca filato resistente al punto giusto.

Per via dei pregiudizi di tantissime persone che non vogliono approfondire l’argomento per capire i benefici che potrebbero trarci, il mercato di questa pianta è sempre stato ostacolato da varie Leggi in tutti i Paesi del Mondo.

Malgrado i diversi ostacoli riscontrati il Mercato della Canapa è in forte crescita e ha sviluppato svariati prodotti per farsi strada. Ha guadagnato fin da subito moltissimo successo poiché la Canapa è ricchissima di effetti benefici di cui molti altri prodotti sono privi, come; cosmesi, alimenti e oli.

Un altro problema riscontrato dai Giovani Imprenditori del settore della Canapa o della Cannabis Light sono le limitazioni che vengono imposte al settore. Esempio banale, i commercianti di Canapa sono limitati a livello di Marketing, molte piattaforme o inserzionisti locali vietano la pubblicità di prodotti derivati dalla Marijuana.

Chi lotta per la legalizzazione totale della Canapa (uso medico, ricreativo e industriale) si ritrova a scontrarsi con lo stato. Ormai da anni L’Italia ed il suo parlamento combattono aspramente per continuare a sostenere il proibizionismo, a discapito di persone che vogliono solo fumare o consumare Cannabis liberamente.

I sostenitori della Canapa possono per poter continuare a far il loro lavorano devono vivere nella zona grigia di una legge non chiara e che danneggia l’ecosistema creato intorno alla pianta che potrebbe salvare il nostro pianeta.

Nel paese in cui viviamo agli inizi del 900’ era il secondo paese al Mondo, solo dopo all’Olanda, per produzione di Canapa con un totale di oltre 90.000 ettari e a oggi ne abbiamo soltanto poco più di 4.000 ettari in tutto il paese.

Futuro

Per il futuro si possono fare solo presupposizioni, perché come si è potuto vedere nel corso del tempo puo’ cambiare tutto da un momento all’altro.

Il Mondo potrebbe cercare di fare a meno della Canapa? Sicuramente si, se non avverranno modifiche a livello legale e legislativo, molti imprenditori hanno difficoltà ad entrare nel settore per via dei limiti e dei gratta capi che comporta, ostacolando chiunque decide di lavorarci.

Purtroppo la Canapa è facilmente sostituibile con altri materiali cio’ non la rende essenziali e la rende replicabile, per questo molti Imprenditori la abbandonano fin dall’inizio, preferendo buttarsi su altri tipi di materiali ma che non sono altrettanto benefici per il Pianeta quanto la Canapa.

Dal mio punto di vista se più persone cercherebbero di approfondire la conoscenza dei benefici e delle possibilità che da la Canapa, potremmo regredire ai danni fatti al Pianeta nel corso degli anni con i materiali che la sostituirono in passato, e imparassero a vedere questa pianta come un alleata anziché come una nemica, provando i prodotti e i suoi reali effetti prima di giudicarla o di pregiudicarla come si fa con la copertina di un libro senza mai averlo letto.

Questo settore avrà di nuovo la possibilità di contribuire alla nostra vita per renderla più sana ed equilibrata in modo più naturale e intenso, perché negli anni i moltissimi medici esperti che hanno dedicato tempo e impegno alla ricerca e allo studio di questa magica pianta hanno scoperto e condiviso con noi tutti la conoscenza di essa e contribuito a dar vita a un valido sostituto della medicina tradizionale la quale ha effetti positivi ma non priva di effetti collaterali per l’uomo al contrario della Cannabis.

P.s Molto probabilmente la Canapa o la Cannabis possono aiutare anche te in qualche modo per questo ti invito ad approfondire questo argomento e capire come integrarla nel tuo quotidiano per averne i benefici di cui hai bisogno ma ne sei inconsapevole.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

×
Welcome Newcomer

x